Lo strano caso del più giovane in brigata tra i più anziani del team si spiega con una carriera precocissima, avviata già durante le scuole superiori, per seguire quella che si configura da subito come una vera e propria vocazione, alimentata dall’ammirazione per la mamma cuoca provetta.

Dopo numerose esperienze nella ristorazione napoletana, vola all’estero per confrontarsi con diverse culture gastronomiche e abitudini di consumo. Diplomatosi con il massimo dei voti all’IPSAR Cavalcanti, entra nella brigata della Locanda, dimostrando una crescita costante e una esemplare dedizione al progetto.

A fianco di Luca Esposito partecipa a importanti eventi e a stage di grande prestigio, il più recente con Domenico Iavarone, stella Michelin.